Pedodonzia, cos’è e cosa fa il dentista dei bambini

Pedodonzia dentista dei bambini

Pedodonzia: cos’è?

Questa parolina strana significa odontoiatria dei bambini. Ma potrebbe anche chiamarsi prevenzione odontoiatrica. Proprio così. Infatti il dentista dei bambini fa prevenzione insegnando ai bambini il corretto uso dello spazzolino dei denti, le norme di igiene alimentare, la correzione delle abitudini viziate e controlla la corretta dentizione dei bambini.

Alla base di tutto c’è una corretta igiene orale dei bambini perché è fondamentale prevenire la carie dei denti da latte causata dalla placca batterica. Ma come accorgersi se c’è placca batterica sui denti da latte?

Igiene orale dei bambini: rimuovere la placca

Semplice: il dentista dei bambini insegna l’uso delle pasticche rivelatrici di placca. Queste sono delle compresse che si sciolgono in bocca e vanno a colorare la placca batterica. Infatti la placca è una pappetta biancastra che si deposita sui solchi dei denti e sui bordi gengivali e difficilmente viene notata dai bambini (ahimè neanche dai grandi).

Tranquilli: il colorante delle pasticche rivelatrici di placca è l’eritrosina un colorante naturale e non tossico. A questo punto è facile per il bambino rimuovere con lo spazzolino la placca batterica che si è colorata con l’eritrosina contenuta nelle pasticche rivelatrici di placca.

Le pasticche rivelatrici di placca si trovano in tutte le farmacie, costano poco ed hanno un sapore molto gradito ai bambini. È una metodica semplice ed un ottimo rimedio contro la carie dei denti da latte.

Odontoiatria dei bambini e carie, cosa fare?

Quando il dentista dei bambini alla prima visita odontoiatrica (vedi calendario pedodontico) nota la presenza di carie, dopo aver istruito i genitori ed i bambini sulle tecniche di spazzolamento, cerca di proteggere lo smalto dei denti. Per questo si procede alla fluoroprofilassi.

Nelle successive visite il dentista controllerà lo stato delle carie, la corretta igiene dentale del bambino e potrà prevenire le malattie dei denti di vostro figlio. Quando si parla di pedodonzia, infatti si parla soprattutto di prevenzione delle patologie in età evolutiva, dai 2 ai 16 anni.

Carie nei bambini sui denti da latte: cause e rimedi

Nella nostra bocca, sia quando siamo bambini che adulti, vivono ben 100 miliardi di batteri. La stragrande maggioranza di questi batteri non è un problema per la salute dei denti ed è assolutamente innocua. Però, tra questi 100 miliardi di microrganismi, ce ne sono alcuni che possono diventare causa delle carie ai denti.

In particolare i batteri di due famiglie: lo Streptococco Mutans e alcuni ceppi di Lactobacillus. Questi batteri, se non vengono rimossi dai bambini con lo spazzolino da denti, trasformano gli zuccheri che mangiano in acido lattico. A sua volta, l’acido lattico riesce a corrodere lo smalto dei denti dei bambini e a formare la carie in bocca che, se trascurata, può degenerare in un ascesso dentale del bambino.

Ecco perché la prevenzione e l’igiene orale dei bambini sono rimedi efficaci per le carie dei denti da latte. Una visita presso i Dentisti Cutrera, permetterà di valutare subito il trattamento migliore.

Come posso evitare la formazione della Carie?

Per evitare la formazione di carie sui denti c’è un solo metodo che funziona: spazzolare. La prima cosa da fare è rimuovere subito il cibo dai denti. I denti da latte cariati si possono evitare eliminando e contrastando le cause della carie fin dal primo sviluppo dei denti. Se sei in gravidanza, le tue abitudini posso influenzare la salute della bocca del bambino. Delle visite trimestrali, con un percorso guidato dalla Dottoressa Alice Cutrera, permetteranno di prevenire la formazione delle carie fin dal grembo materno.

Prevenire la carie nei bambini: un trattamento per ogni età

Per evitare il mal di denti dei bambini dovuto ai denti da latte cariati, in ogni fase della crescita ci sono delle abitudini da insegnare e degli aspetti dello sviluppo da monitorare, eccoli:

Prevenire la carie nei bambini di 3 anni

fluoroprofilassi carie bambini

Quando raggiunge l’età di tre anni, con la collaborazione dei genitori, si insegna al bambino l’utilizzo dello spazzolino. A questa età si inizia anche la fuoroprofilassi per rinforzare lo smalto dei denti. Si tratta di applicazioni di un gel ad alto contenuto di fluoro mediante una apposota mascherina monouso. La fluoroprofilassi non  ha controindicazioni e va ripetuta più volte l’anno, ogni 3-6 mesi, per rinforzare lo smalto dei denti del bambino e prevenire la formazione della carie.

Prevenire la carie nei bambini di 6 anni

sigillatura solchi denti

Quando il bambino ha sei anni viene di nuovo monitorato il modo di spazzolare i denti e dopo viene fatta una radiografia delle arcate dentarie per vedere se esistono anomalie di forma, di numero e di posizione dei denti. In questo modo si potrà capire se in futuro il bambino avrà bisogno dell’apparecchietto per i denti. Infine viene eseguita la sigillatura dei solchi dei denti: si applica sui molari definitivi una resina che viene fatta asciugare con una lampada ad ultravioletti. Questo strato che dura circa dieci anni non fa cariare il dente.

Prevenire la carie nei bambini di 9 anni

denti bambino chiudono maleRaggiunti i nove anni, si controlla ancora come il bambino spazzola i denti e si controllano tutti i denti con la telecamera endorale per evidenziare la presenza di qualche dente cariato. Se sono presenti i segni di una malocclusione (cioè se i denti del bambino chiudono male) si eseguono le due teleradiografie del cranio, le foto faccia ed endorali, i modelli in gesso, i tracciati cefalometrici e l’occlusogramma. Così viene fatta la diagnosi ortodontica del bambino.

 

Preparare il bambino ai denti definitivi con il mantenitore di spazio

Nella fase della permuta dentaria, se il bambino perde precocemente i denti da latte, può succedere che i denti permanenti non abbiano lo spazio per crescere correttamente. In questi casi si usa il mantenitore di spazio per fare in modo che il nuovo dente, quando arriverà, troverà lo spazio libero che gli serve per crescere dritto e sano.

Ma come sapere se un bambino ha bisogno del mantenitore di spazio quando cadono i denti da latte? Non tutti i casi di perdita precoce di un dente da latte o estrazione per carie richiedono un mantenitore di spazio. Bisogna stabilirlo dopo aver eseguito un’accurata visita.

I denti da latte sono importanti per lo sviluppo della dentatura, delle ossa e dei muscoli della mascella e per guidare i denti permanenti nella loro posizione definitiva una volta persi quelli decidui. Se lo spazio di un dente non viene mantenuto, i denti adiacenti si spostano occupando lo spazio libero (guarda il video qui sotto) e rendendo necessario così un trattamento ortodontico. Ma solo il dentista dei bambini può stabilirlo.

Il mantenitore di spazio è fastidioso o doloroso?

NO, il mantenitore di spazio non è fastidioso né doloroso per il bambino. Al contrario, il bambino non si accorgerà nemmeno di portarlo perché è confortevole e di piccole dimensioni. I controlli sono periodici (ogni tre/sei mesi) finché non nasce il dente definitivo, poi il mantenitore di spazio verrà rimosso.

Se hai altre domande non esitare a chiedere.
Ti risponderò senza impegno.
Dott.sa Alice Cutrera, specialista in Pedodonzia.

dentePrenota una fluoroprofilassi gratuita per il tuo bambino dai Dentisti Cutrera! Perché?

Il tuo bambino ha veramente bisogno dell'apparecchio?

Scarica il nostro opuscolo per sapere tutto sull'apparecchio del tuo bambino