Pedodonzia – Mai più carie

Carie: cause e prevenzione

La formazione di carie è provocata da microrganismi che vivono nella bocca e può essere curata.

Cos’è e come si manifesta una carie?

La carie è tra le malattie più diffuse nel mondo e viene causata dalla trasformazione dei carboidrati da parte di particolari batteri che si trovano in bocca in acido lattico. Questo corrode lo smalto e fa cariare il dente.

Ma attenzione: non sono solo i dolci o i cioccolatini a far cariare i denti ma anche altri cibi che contengono carboidrati come pane, pasta, frutta, verdura ecc.

 

Come evitare di far cariare i denti?

Una sola parola: spazzolare. La prima cosa da fare è rimuovere subito il cibo dai denti. La carie si può evitare eliminando e contrastando le cause della carie fin dal primo sviluppo dei denti, quando ancora il bimbo è nel grembo della mamma e nel corso della sua esistenza.

Durante la gravidanza, particolare attenzione devono avere le future mamme, seguendo un percorso finalizzato alla diminuzione del rischio di carie del bambino con visite trimestrali dal dentista.

 

Carie: le cure

Sono tre le principali cure per la carie.

 

  1. Se la carie non è molto profonda (si trova ad una certa distanza dal nervo) si applica uno strato di sottofondo che serve ad isolare l’otturazione dalla vitalità  del dente e superiormente si applica un’otturazione in amalgama (materiale ottimo ma oggi in leggero disuso per motivi di estetica in quanto risulta di color grigio).
  2. Si può apporre sullo strato di isolante un materiale composito, esteticamente valido e simile al dente. Con questa seconda soluzione c’è il rischio di infiltrazione tra dente e otturazione.
  3. L’otturazione può essere fatta con intarsio in ceramica.

Quest’ultima soluzione è ottima per estetica e tenuta.

 

Potreste non aver bisogno di curare i vostri denti con il nostro

programma di pedodonzia

1° Step

A 3 anni, Diapositiva1con la collaborazione dei genitori, si insegna al bambino l’utilizzo dello spazzolino. A questa età  si inizia anche la FLUORO PROFILASSI: applicazioni topiche,mediante una mascherina, di un gel ad alto contenuto di fluoro da ripetere ogni 3-6 mesi.

 

2° Step

A 6 anni,Sigillatura dei solchi viene di nuovo monitorato il modo di spazzolare i denti del bambino e dopo viene fatta una radiografia delle arcate dentarie per vedere se esistono anomalie di forma. Infine viene eseguita la SIGILLATURA DEI SOLCHI: si applica sui molari definitivi una resina che viene polimerizzata da una lampada ad ultravioletti. Questo strato che dura circa dieci anni non fa cariare il dente.

3° Step

A 9 anni, si controlla ancora come il bambino spazzola i denti e si controllano tutti i denti con la telecamera endorale per evidenziare la presenza di qualche dente cariato. Se sono presenti i segni di una malocclusione si eseguono le due teleradiografie del cranio, le foto faccia ed endorali, i modelli in gesso, i tracciati cefalo metrici e l’occlusogramma. Così viene fatta la diagnosi ortodontica.

Il tuo bambino ha veramente bisogno dell'apparecchio?

Scarica il nostro opuscolo per sapere tutto sull'apparecchio del tuo bambino